Il Mondo ha bisogno di motivi per sorridere e il sistema solare sta per darci una mano…

da | Fotografare

Il 16 Maggio, la Luna si congiungerà con Giove e Venere formando un sorriso spettacolare…

Questo raro fenomeno celeste si è effettivamente verificato più volte nella storia recente, ma la rarità in questo fenomeno si manifesta in quanto difficile da individuare.

L’evento si chiama occultazione e si verifica quando un oggetto passa davanti a un altro dalla prospettiva di un osservatore. Una congiunzione si verifica quando i pianeti si allineano nel cielo. A causa del posizionamento richiesto, solo alcune parti della terra saranno in grado di visualizzare l’evento.

Uno di questi fenomeni, si è verificato nei cieli sopra l’Asia nel 2007, un altro nel dicembre 2008 che è stato visibile dall’Australia e di nuovo in Nord America nel 2012. Oltre alla complessità degli avvistamenti, questi eventi sono visibili solo nel cielo serale per un breve periodo dopo il tramonto secondo le notizie ABS-CBN.

Da sempre si sostiene che ogni fase lunare ha le sue influenze…

Si dice che l’energia di una specifica fase lunare, in particolare della luna crescente accelera la realizzazione dei desideri.

La fase lunare influenza infatti l’energia della TERRA: si pensi alle maree, ai raccolti agricoli, alla crescita dei capelli, al ciclo mestruale…

Quando è in fase crescente si può avere di più di ciò che desideri, mentre in fase calante, toglie energia alle negatività.

Si può sfruttare al massimo l’energia della LUNA, nella notte che precede il plenilunio, prima che la luna sia completamente piena.

Questa energia positiva, sembra che favorisca:

  • La realizzazione dei propri desideri;
  • Guarigione da malesseri fisici;
  • Caricare i propri oggetti di nuova energia;
  • Migliorare le relazioni di coppia;
  • Entrare in contatto con la vera passione lavorativa;
  • Superare le proprie fobie.

Tutto questo sembra fantasia, persino follia…ma una cosa è piuttosto certa…compiere un qualsiasi rituale con fiducia e convinzione, significa dare un messaggio preciso al tuo cervello: metterlo nella condizione di dirigerlo verso le tue intenzioni e i tuoi desideri.

COME FOTOGRAFARE LA LUNA:

Quando si parla di come fotografare la Luna, la prima cosa a cui si fa riferimento è la regola del 16/ (o dell’11/). Questa regola ci insegna che, se vogliamo fotografare qualcosa che è illuminato direttamente dalla luce del Sole (e la Luna lo è!), dobbiamo utilizzare un’apertura del diaframma pari a 16 o 11 e un tempo di esposizione pari a 100. Nel nostro caso il tempo di esposizione non dovrà essere molto lungo; la Luna infatti, per effetto della rotazione terrestre, si muove in cielo e di conseguenza con tempi lunghi, anche se sembra impossibile, si rischierebbe il mosso nella foto! Quindi diciamo che potremmo impostare ISO 100 (così eviteremo anche il problema del “rumore”) e di conseguenza un tempo pari a 1/125 (che è il più vicino a 100). Ovviamente come obiettivo dovremmo usare un tele; già un 200mm è sufficiente, ma se disponiamo di focali più lunghe è sicuramente il momento di utilizzarle! Infine gli ultimi consigli tecnici possono essere quelli di utilizzare un cavalletto, un telecomando (o l’autoscatto di 2 o 10 secondi) e attivare il blocco dello specchio sulla vostra reflex, sempre per evitare il mosso. Se la fotocamera ve lo permette, provate anche ad attivare il LiveView, in modo da visualizzare nel display la luna a tutto schermo e controllare meglio la messa a fuoco. Invece, come ultimo consiglio compositivo, provate a fotografare la Luna quando non è piena; vedrete che l’effetto sarà migliore.

Sono anni che sono attratto dal fotografare e riprendere la Luna in tutte le sue fasi e le sue bizzarre configurazioni…sarà perchè sono un pò lunatico?

Overthinker – video di Francesco Ciccotti

Dance – video di Francesco Ciccotti

Scott Jagobs in Sydney – video di Francesco Ciccotti

Autore del post: Francesco Ciccotti

...cerco di fare al meglio le cose...sono un curioso e soprattutto un entusiasta che cerca la piacevolezza nelle cose che vive...e di viverle con semplicità...se fossi nato in Giappone, avrei potuto definirmi un tipo “WABI-SABI”…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli che potrebbero interessarti

VIAGGIO AVVENTURA NEL SAHARA ALGERINO…

VIAGGIO AVVENTURA NEL SAHARA ALGERINO…

Il deserto non è soltanto un luogo fisico, ma uno stato mentaleSahara algerino - video di Francesco Ciccotti I Deserti sono i luoghi più caldi e aridi della terra, in alcuni non piove mai e ricoprono un terzo della superficie del pianeta. Il Sahara è il più esteso...

leggi tutto
La quarantena in mare…

La quarantena in mare…

Dal Libro Rosso di Carl Gustav Jung. "Capitano, il mozzo è preoccupato e molto agitato per la quarantena che ci hanno imposto al porto. Potete parlarci voi?" "Cosa vi turba, ragazzo? Non avete abbastanza cibo? Non dormite abbastanza?" "Non è questo, Capitano, non...

leggi tutto
error: Content is protected !!

Pin It on Pinterest

Share This